giovedì 12 marzo 2009

Tante piccole luci..!


Tempo fa mi sono imbattuto, girovagando il mondo su Google Earth, in questa immagine sulla sinistra!
Beeeeeeeeeeeeeeeeella, no? Ma che roba è? :-P Sapevo soltanto che mi trovavo in Giappone, lungo uno dei fiumi di Hiroshima.
Nemmeno io ero a conoscenza di questo particolare "rito" e quindi ho approfondito la cosa, cercando maggiori informazioni..no non sono andato in oscure e dimenticate biblioteche in stile barcellona zafoniana...naturalmente ho optato per una ulteriore ricerca sulla Rete stessa! La miglior spiegazione l'ho avuta da questo estratto:
"Ogni anno, il 6 agosto, i sette fiumi di Hiroshima vengono riempiti di lanterne. Ognuna porta il nome di qualche caro perso a causa della bomba…. Le lanterne accese formano come fiumi di fuoco e galleggiano per tutta Hiroshima. La corrente che trasportava i cadaveri , ora porta le lanterne verso il mare, lentamente. (da: Il lampo di Hiroshima – Perosini Ed.) Questo libro non l'ho ancora letto ma probabilmente lo comprerò!

Si tratta quindi di una ricorrenza che si svolge ad Hiroshima lungo i suoi (sette) fiumi ogni sei agosto, per ricordare le vittime dell'atomica. Non si capisce bene dalla foto a bassa risoluzione..ma in basso a destra, potete vedere la compostezza di tante persone che lasciano la loro lanterna nel fiume.
Da qualche altra parte ho letto che, oltre al nome, si possono lasciare al suo interno piccole preghiere o semplicemente pensieri. Naturalmente, da noi, di questa ricorrenza dovuta a questa tragedia se ne parla meno che mai. Eppure, la trovo la più bella (e silenziosa) forma di manifestazione che abbia mai visto. Dolore che rifiorisce in speranza, in un unisono che, quando non contrasta, può portare a splendide forme di dimostrazione delle emozioni!